Mini Master
sul nuovo Sistema di Programmazione, Misurazione e Valutazione delle Performance nella Pubblica Amministrazione

CONTENUTI

Il Mini Master sul nuovo Sistema di Programmazione, Misurazione e Valutazione delle Performance nella Pubblica Amministrazione offre 4 singoli insegnamenti inseriti all’interno della X edizione del Master sul Miglioramento delle Performance degli Enti Territoriali e delle altre pubbliche Amministrazioni (PERF.ET).

Il percorso di Master in forma abbreviata offre i singoli insegnamenti 1, 3, 4 e 5. La frequenza del corso e il superamento degli esami permette anche l’ottenimento di Crediti Formativi Universitari riconoscibili anche in altri corsi di Alta Formazione e Post Laurea.

CONTENUTI

Le sfide mondiali, europee e italiane:

  • Le sfide mondali: gli SDGs (Sustainable Development Goals).
  • Le sfide europee: European Green Deal e NextGenerationEU.
  • Le sfide italiane: i BES (Benessere Equo e Sostenibile)

Creazione e misurazione del Valore Pubblico:

  • Creazione, Co-creazione, Misurazione e Governance del Valore Pubblico alla luce delle recenti riforme, delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica, della Relazione CNEL:
    • Che cosa è il Valore Pubblico.
    • Come si crea Valore Pubblico.
    • Come si crea il Valore Pubblico tramite gli SDGs, le strategie dell’European Green Deal e del NextGenerationEU, i BES.
    • Come si misura il Valore Pubblico.
    • Come si governa il Valore Pubblico.
    • Co-creare il Valore Pubblico attraverso le performance di filiera tra le PA e gli stakeholder. 

METODOLOGIE DIDATTICHE

  • Lezioni frontali.
  • Esercitazioni e Lavori di gruppo guidati su progetti applicativi e analisi di casi reali.

CONTENUTI

La nuova architettura istituzionale del Performance Management italiano:

  • Il ruolo di regista del Dipartimento della Funzione Pubblica.
  • La Commissione Tecnica per la performance.
  • Dal Nucleo di Valutazione all’ Organismo Indipendente di Valutazione.
  • L’Elenco Nazionale dei Valutatori.
  • Il ruolo degli Amministratori.
  • Il ruolo dei Dirigenti.
  • Il ruolo della valutazione esterna.

Il ciclo e il sistema della performance:

  • Dal Performance Management alla Public Value Governance nelle Pubbliche Amministrazioni: excursus, quadro di riferimento e prospettive alla luce delle recenti riforme e delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica.
  • Le performance istituzionali (o impatti)
  • Le performance organizzative
  • Le performance individuali

La programmazione delle performance:

  • Soggetti, Processi e Strumenti della programmazione: un’analisi comparativa delle PA dei diversi comparti.
  • Il Piano della Performance alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica – Commissione Tecnica per la Performance.
  • Il POLA (Piano Organizzativo del Lavoro Agile) e sugli indicatori di performance del Lavoro Agile alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica – Commissione Tecnica per la Performance.

La misurazione delle performance:

  • Soggetti, Processi e Strumenti della misurazione.
  • Il sistema dei controlli manageriali nelle PA nella prospettiva dell’integrazione con la misurazione della Performance e con l’Anticorruzione.
  • Il controllo di gestione. La determinazione dei costi e dei proventi di gestione dei servizi pubblici.
  • Il controllo strategico: dalla Balanced Scorecard ai nuovi strumenti di controllo strategico.
  • Il Performance Measurement nella prospettiva internazionale.

La valutazione delle performance:

  • Soggetti, Processi e Strumenti della valutazione.
  • La differenza tra misurazione e valutazione delle performance alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica.
  • La valutazione partecipativa delle performance organizzative alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica.
  • La valutazione delle performance individuali come strumento di sviluppo delle risorse umane alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica.

La valorizzazione delle performance:

  • Il collegamento tra il sistema di valutazione della performance ed il sistema retributivo alla luce delle recenti riforme legislative e contrattuali.
  • La progettazione del sistema di incentivazione.
  • La contrattazione integrativa ed i suoi istituti come strumento manageriale per migliorare efficienza ed efficacia del lavoro pubblico.

La rendicontazione delle performance:

  • Soggetti, Processi e Strumenti della rendicontazione: un’analisi comparativa delle PA dei diversi comparti
  • La Relazione sulla Performance alla luce delle Linee Guida del Dipartimento della Funzione Pubblica.

METODOLOGIE DIDATTICHE

  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni e Lavori di gruppo guidati su progetti applicativi e analisi di casi reali.
  • Laboratori di approfondimento sulle novità legislative.
  • Testimonianze delle eccellenze in forma di case history, secondo diverse prospettive (legislatori, amministratori, segretari e direttori generali, dirigenti e dipendenti, Responsabili dei controlli interni, controllori, professionisti, ecc.…).
  • MasterGame sulla PROGRAMMAZIONE: simulazione interattiva guidata che verrà realizzata mediante l’ausilio di un software in cloud. Dopo esser stati suddivisi in gruppi costituenti diverse pubbliche amministrazioni, e dopo aver definito i ruoli all’interno di ogni ente simulato, i partecipanti al Master si sfideranno e si confronteranno su scenari multipli di programmazione degli obiettivi, sulla base di linee guida fornite all’inizio del MasterGame e successivi imprevisti che implicheranno una riprogrammazione.
  • MasterGame sulla MISURAZIONE: simulazione interattiva guidata che verrà realizzata mediante l’ausilio di un software in cloud. Dopo esser stati suddivisi in gruppi costituenti diverse pubbliche amministrazioni, e dopo aver definito i ruoli all’interno di ogni ente simulato, i partecipanti al Master si sfideranno e si confronteranno su scenari multipli di misurazione dei risultati, sulla base di linee guida fornite all’inizio del MasterGame e successivi imprevisti che implicheranno una riprogrammazione.
  • MasterGame sulla VALUTAZIONE: dopo esser stati suddivisi in gruppi costituenti diverse pubbliche amministrazioni, e dopo aver definito i ruoli all’interno di ogni ente simulato, i partecipanti al Master si sfideranno e si confronteranno sulla valutazione dei comportamenti organizzativi.

CONTENUTI

Il ciclo del bilancio:

  • Il ciclo del Bilancio nella prospettiva dell’armonizzazione contabile.
  • Soggetti, Processi e Strumenti nel Ciclo del Bilancio.

La programmazione economico-finanziaria alla luce dell’armonizzazione contabile:

  • Il Bilancio Preventivo e gli altri strumenti di programmazione economico-finanziaria.

La rilevazione contabile alla luce dell’armonizzazione contabile:

  • La Contabilità Finanziaria (CO.FI) e aspetti fiscali.
    • Il principio della competenza finanziaria potenziata.
    • Il ciclo di gestione della spesa: dalle previsioni di bilancio ai pagamenti.
    • Il ciclo di gestione dell’entrata dalle previsioni di bilancio agli incassi.
  • La Contabilità Economico-Patrimoniale Generale (CO.GE.):
    • La Contabilità Economico-Patrimoniale Generale (CO.GE.): le operazioni gestionali.
    • La Contabilità Economico-Patrimoniale Generale (CO.GE.): le rilevazioni di assestamento/rettifica.
    • La Contabilità Economico-Patrimoniale Generale (CO.GE.): le rilevazioni di assestamento/integrazione.
  • L’integrazione tra Contabilità Finanziaria e Contabilità Economico-Patrimoniale Generale.

La rendicontazione economico-finanziaria alla luce dell’armonizzazione contabile:

  • La rendicontazione finanziaria, economica e patrimoniale delle PA alla luce dell’armonizzazione contabile.

La salute economica, patrimoniale, finanziaria alla luce dell’armonizzazione contabile:

  • Analisi dei rendiconti consuntivi.
    • Analisi di bilancio: la salute patrimonial-finanziaria delle PA.
    • Analisi di bilancio: le dinamiche economiche delle PA.
    • Il rating dello stato di salute economico-finanziaria delle PA.
    • Strategie patrimoniali, finanziarie ed economiche.

 

METODOLOGIE DIDATTICHE

  • Lezioni frontali.
  • Esercitazioni e Lavori di gruppo guidati su progetti applicativi e analisi di casi reali.
  • Laboratori di approfondimento sulle novità legislative.
  • Testimonianze delle eccellenze in forma di case history, secondo diverse prospettive (Responsabili dei servizi finanziari, dirigenti e dipendenti, controllori, professionisti, ecc.…).

CONTENUTI

Il Risk Management nelle PA, alla luce delle sperimentazioni del Dipartimento della Funzione Pubblica: 

  • Soggetti, Processi e Strumenti per la Gestione Integrata dei Rischi (Enterprise Risk Management).
  • Il Sistema di Risk Management nella prospettiva delle norme ISO 31000 e ISO 37001.

Il Corruption Risk Management alla luce del PNA 2019:

  • Anticorruzione e Trasparenza.
  • Il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e di promozione della Trasparenza alla luce del PNA 2019.

Gli altri rischi:

  • La gestione dei rischi di privacy e data security (GDPR): diritto di accesso, privacy, ruolo del DPO (Data Protection Officer)
  • La gestione dei rischi Economico-Finanziari: Soggetti, disciplina e procedure per gestire le crisi finanziarie e prevenire la distruzione di Valore Pubblico.
  • La gestione dei rischi di non qualità
    • Il Total Quality Management verso la stakeholder satisfaction.
    • Il controllo di qualità.
    • La certificazione di qualità dei processi e dei servizi pubblici nella prospettiva ISO 9001.
    • Dallo sviluppo sostenibile delle PA alla certificazione ambientale nella prospettiva ISO 14001.

 

METODOLOGIE DIDATTICHE

  • Lezioni frontali.
  • Esercitazioni e Lavori di gruppo guidati su progetti applicativi e analisi di casi reali.
  • Laboratori di approfondimento sulle novità legislative.
  • Testimonianze delle eccellenze in forma di case history, secondo diverse prospettive (legislatori, amministratori, segretari e direttori generali, dirigenti e dipendenti, Componenti dell’ANAC, Responsabili della prevenzione della corruzione, Responsabili della trasparenza, ecc.…).

DETTAGLI CORSO

SCADENZA ISCRIZIONI
05/03/2021

INIZIO LEZIONI
19/03/2021

DURATA CORSO
145 ore (formula weekend: venerdì e sabato)

CREDITI FORMATIVI OIV
145

CREDITI FORMATIVI ODCEC
145

MODALITA’ DIDATTICA
Streaming/Presenza

QUOTA DI ISCRIZIONE
1.500 €

SCARICA IL BANDORICHIEDI INFORMAZIONIISCRIVITI AL CORSO