BIODIGESTORE. Il rifiuto come materia prima

di FINESSI Riccardo

Il presente lavoro ha l’obiettivo di dimostrare come la società pubblica AREA IMPIANTI SPA intende creare valore aggiunto attraverso la riconversione di un’attività di mero smaltimento dei rifiuti in discarica in valorizzazione del rifiuto stesso, visto non più come residuo ma materia prima per la produzione di altri beni e servizi.

Il modello di crescita economica che ha caratterizzato gli ultimi 150 anni di storia, si definisce quale “economia lineare”, di fatto, un’economia industriale e di mercato, basata sull’estrazione di materie prime sempre nuove, sulla produzione di beni in scala industriale con produzione di residui di lavorazione, sul consumo di massa e sulla produzione di enormi quantità di scarto, una volta raggiunta la fine della vita del prodotto. Si potrebbe definire un’economia “dalla culla alla bara” effetto della grande rivoluzione industriale degli anni 60/70 atta ad assecondare la numerosa domanda delle grandi masse.

Questo flusso di estrazione e dismissione di materia ha causato effetti ambientali dannosi, come la contaminazione dei mari e della terra, il dramma dei rifiuti, le emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico, guerre sanguinose per il controllo delle materie prime, forte diseguaglianza sociale….

Richiedi il Project Work completo